Layout

Cpanel

Castelletto d'Orba

Questa settimana vado alla riscoperta di un paese molto interessante e caratteristico. Questo comune di circa 3000 abitanti in provincia di Alessandria viene spesso scelto come meta turistica grazie alle sorgenti di acque curative quali Lavagello, Cannone, Sovrana, Molino Albedosa, Feja.

Castelletto è uno dei borghi più antichi della valle dell'Orba. Sembra che la prima chiesa, quella di Sant'Innocenzo sia stata edificata tra il 314 e il 342 sui resti di un tempio pagano. Ancora oggi si conserva molto bene e addirittura l'interno è decorato da splendidi affreschi.

Vi segnalo anche l'imponente Castello. Ha una struttura quandrangolare e domina l'intera località. Si suppone che la sua fondazione sia avvenuta prima dell'anno 1000 ad opera di Aleramo, marchese del Monferrato. A livello architettonico colpisce la presenza di tipici elementi del gotico piemontese, con colonnine ed archi di marmo. Il castello fu di proprietà dei Marchesi di Monferrato fino al XIV secolo, passando poi, fino al XVII secolo, alla famiglia degli Adorno di origine genovese.

castellocastellettodorba.jpg

Grazie al clima temperato dalle brezze marine, il territorio rappresenta una realtà agricola legata quasi esclusivamente alla coltura delle uve bianche e rosse ed alla produzione di importanti tipologie di vino a DOC della zona dell'Alto Monferrato.


sorgenteJPG.JPG

verso la metà del settecento un medico, Gian Battista Barberis e un farmacista Giulio Bava studiando le acque solforose scoprirono come queste fossero adatte alla cura delle malattie croniche dello stomaco, dei calcoli renali, dei reumatismi, delle malattie della pelle, dei polmoni e dell'asma. Oggi molti si recano a fare delle passeggiate per godere e rinfrescarsi grazie a queste sorgenti.

SCHEDA:

PROVINCIA

  • AL

COME RAGGIUNGERLO: