Sacro Monte di Sant'Anna

  • Stampa

Questa settimana il mio viaggio si configura alla riscoperta della provincia vercellese. Mi sono diretto a Borgosesia per visitare il sacro Monte di Sant'Anna.

Il Santuario di Sant'Anna di Montrigone si inserisce nel sistema dei Sacri Monti prealpini ed è considerato “il piccolo Sacro Monte” a causa delle sue dimensioni. Il Santuario deve la sua fama alle sei cappelle dedicate agli episodi della Vita della Maria Vergine e, percorrendo la strada per arrivarci si incontrano 14 edicole o stazioni affrescate dal pittore valsesiano Lorenzo Peracino.

La decisione di costruire un santuario in cima all'altura di Montrigone (inizialmente dedicato alla Madonna delle Grazie, San Rocco e San Marco) fu assunta dai fedeli di Borgosesia sopravvissuti all'epidemia dalla peste.

sacromontesantanna.jpg

Esternamente alla Chiesa si trovano tre grotte scavate nella roccia. In esse troviamo raffigurate in sculture il Sacro Sepolcro di Cristo nella prima, la Maddalena nella seconda e Giovanni Battista nella terza. Vi consiglio vivamente una passeggiata lungo la via crucis anche per godere dello splendido paesaggio.

Borgosesia, il centro più popoloso della Valsesia, ed è entrata a far parte dei “100 Comuni della Piccola Grande Italia” che più hanno contribuito allo sviluppo economico della provincia italiana. Nel comune di Borgosesia vorrei segnalarvi ancora il parco naturale di Monte Fenera mentre nei suoi dintorni si trova un vulcano fossile che eruttò 280 mila anni fa creando una delle più grandi catastrofi del nostro pianeta. Quando eruttò formò una cratere dal diametro di 13 chilometri. borgosesia.jpg
SCHEDA:

PROVINCIA

COME RAGGIUNGERLO: