La fine del tunnel si avvicina

  • Stampa

LA DOMENICA DEL GOVERNATORE N. 64

pedrosa11-25171971.jpg

Ieri il PD ha eletto segretario Epifani, una persona che stimo e che spero possa fare un buon lavoro fino al congresso.
In un momento come questo, è importante che un partito come il Pd abbia un segretario, una figura che sia di riferimento per tutti, anche per le altre forze politiche.
Spero soltanto che non gli facciano fare la fine di Bersani.

In Piemonte, continua il lavoro del governo regionale. Giorno dopo giorno, la luce in fondo al tunnel diventa più vicina.
Giovedì sono stato a Roma ed alla sera sono tornato a casa con parecchi risultati.
Prima di tutto, ho riportato a casa i soldi che ci avevano tolto e che devono servire per alcune opere nei Comuni interessati al tragitto della Tav. Ce li avevano scippati con un blitz per destinarli all'auditorium di Firenze. Non scherziamo!
Poi, sono arrivate risorse per pagare enti locali e fornitori; per la Regione una quota di 1,231 miliardi.
Inoltre, sono stati erogati 633 milioni, che naturalmente ci spettavano, per quanto riguarda la sanità.

Ho incontrato diversi ministri ed ho la percezione che il lavoro importantissimo che stiamo facendo, possa costituire un modello.
La battuta che sentivo fare in passato era che il Piemonte era una regione del Nord, governata come una regione del Sud.
Oggi non possono più farla. È dura, perché cambiare le cose non è semplice e devi mettere in conto tanti attacchi ingiusti, ma sono convinto che chi tiene duro, alla fine, arriva alla meta.

Chiudo con una riflessione di politica generale; la sinistra, evidentemente a corto di idee, ha ritirato fuori il cavallo di battaglia della cittadinanza facile.
Vorrebbero fosse attribuita per il solo fatto di essere nati sul nostro territorio. Francamente, con tutti i problemi che ci sono, non ne capisco il perché. Gli immigrati già presenti, hanno altre priorità: lavoro, servizi, ecc.
A quelli che vorrebbero arrivare, dobbiamo far capire che non possono venire tutti da noi.
L'integrazione, infatti, molto spesso invocata a sproposito, diventerebbe irrealizzabile.
L'ideologia fine a se stessa ancora una volta porta nella direzione sbagliata.
Sono contrario alla proposta di legge sullo ius soli, cioè alla cittadinanza facile.

Buona domenica e buona settimana.