Layout

Cpanel

Casalborgone

Ciò che mi si prospetta appena scorgo dalla strada il comune di CASALBORGONE è un ambiente strepitoso: boschi alternati a campi coltivali. Un'oasi di pace in provincia di Torino.

Nell'archivio storico di Vercelli troviamo la prima notizia su Casalborgone, infatti nel "Libro Biscioni" del 999 compare il suo nome. Nel 1184 il territorio su cui attualmente sorge Casalborgone apparteneva al feudo dei Cocconati. Nel 1328 ebbe il suo primo conte, Oberto Radicati mentre l'ultimo fu il Conte Ferdinado Morozzo della Rocca morto il 24 febbraio 1969.

 

A Casalborgone esistono diverse chiesette. Vorrei citarvi le più importanti: la Chiesa di San Carlo Borromeo, Parrocchia di Casalborgone sita in Piazza Carlo Bruna;


borromeo2.jpg

la Chiesa di San Siro: del periodo medioevale rappresenta una delle chiese più antiche di Casalborgone. Si trova su un’altura a ridosso della frazione Madonnina. Purtroppo ormai è semidiroccata. Vi segnalo inoltre la Chiesa di Santa Maria Maddalena e Chiesa della Santissima Trinità.

 

Il centro storico del paese si trova su un'altura sulla cui sommità erge il castello. Viene chiamato dagli abitanti del posto "Leu" che si può tradurre in Capoluogo.

 

Casalborgone può rappresentare una gita meravigliosa sia per quanto concerne la componente naturale, sia per gli amanti degli sport che in paese troveranno tantissime attività da praticare. Interessanti esemplari di farnia, frassino, ciliegio, pioppo bianco, melo e pero selvatico, il biancospino, il ligustro, il sanguinello, il caprifoglio, la fusaggine. Nei boschi tra la strada San Rocco e Val Chiapini, si trova il pino sivestrie. Sempre in questo versante dei ”Bosch Grand” si incontra la “Ro Varda”, un ibrido tra la quercia di sughero e il cerro, una vera rarità, la “Quercus Crenata”.


casalborgone.jpg
SCHEDA:

  • COMUNE DI CASALBORGONE

PROVINCIA

  • TORINO

COME RAGGIUNGERLO: