Nella tempesta abbiamo creato i presupposti per la crescita

  • Stampa

crescita-1.jpgLA DOMENICA DEL GOVERNATORE N. 84

Sono più di tre anni che governo questa Regione. Ho trovato una situazione difficilissima con 11 mld di debiti. In più, ho beccato la tempesta più forte dal dopoguerra: parlo della crisi economica a cui si è aggiunto un rapporto con lo stato sempre più difficile a causa del taglio continuo dei trasferimenti.
Per non parlare della vera e propria persecuzione sul fronte legale, con ricorsi ed iniziative di ogni tipo.
Ma abbiamo retto, salvato il Piemonte dal default e creato i presupposti per rilanciarlo. Si stanno realizzando riforme che mai nessuno era riuscito a fare, ma che tutti sanno essere assolutamente necessarie come quella della sanità.
Non ho alcuna pretesa consociativa, anzi. Sarebbe però il caso, anche alla luce delle mancate risposte che arrivano da Roma, di lasciare lavorare chi sta affrontando situazioni difficilissime con un minimo di tranquillità che aiuta a raggiungere risultati nell'interesse di tutti.
Ad ogni modo, sono determinato e convinto del lavoro che stiamo facendo.
Buona domenica e buona settimana.