Layout

Cpanel

70 milioni di persone per il futuro dei nostri territori


LA DOMENICA DEL GOVERNATORE N. 87

Venerdì a Grenoble è stata firmata un'importante intesa politica tra le Regioni e gli Stati che insistono sull'arco alpino.
Si dà il via, in Europa, alla Regione Alpina. Una realtà che riguarderà circa 70 milioni di persone e 46 Regioni. Si tratta di un progetto ambizioso che come governatori del Nord sosteniamo fortemente.
Alla conferenza di Grenoble erano infatti presenti tutte le Regioni del Nord del nostro paese, tutte a favore di questa integrazione tra realtà omogenee. Se vogliamo pensare ad uno sviluppo, dobbiamo guardare a Nord, alle Alpi.
E' lì che c'è il cuore produttivo dell'Europa di cui desideriamo far parte. Vogliamo farne parte perché come Regioni del Nord abbiamo le carte in regola. Non possiamo pensare che Roma ci possa bloccare in eterno con le sue tasse, la sua burocrazia e le sue politiche di spesa pubblica improduttiva.
Abbiamo più affinità con il sistema produttivo bavarese che con quello calabrese, questo è un dato di fatto. Dobbiamo tutti saper guardare in faccia alla realtà e non abbiamo molto tempo. Le aziende stanno chiudendo e quando un'azienda chiude non riapre più.

Il governo Letta ha varato una manovra che non porta niente di buono, non attenua la pressione fiscale, anzi la aumenta ancora. Arriva, infatti, sostanzialmente insieme ad un aumento dell'Iva deciso una settimana prima e fatto passare usando il caso Berlusconi come diversivo. Lo Stato centrale è incapace di darci delle risposte e se non ci muoviamo nella direzione giusta non avremo futuro.
La Macroregione del Nord deve entrare nella Euroregione delle Alpi per discutere di sviluppo, infrastrutture e trasporti, energia.
Poi, spero, di un sistema fiscale senza i salassi di Roma.
Buona domenica e buona settimana.

 
 
Sei qui: Home Rubriche Domenica del Governatore 70 milioni di persone per il futuro dei nostri territori