Aiuto concreto per l’accesso al credito

  • Stampa

b_350_450_16777215_10___images_loghi_accesso-al-credito.jpgIMPRESE: UN BANDO PER FAVORIRE L'APERTURA DI SEDI DI RAPPRESENTANZA ALL'ESTERO
Iniziativa pilota della Regione in favore delle piccole aziende.
Il Presidente Cota: «Aiuto concreto per l’accesso al credito».

L'apertura di uffici amministrativi, di rappresentanza, show-room, magazzini, punti vendita e quant'altro possa essere utile per promuovere i prodotti delle aziende piemontesi al di fuori dai confini dell'Unione Europa. E' questo l'obiettivo di una misura pilota sull'internazionalizzazione in uscita, pubblicata oggi sul sito istituzionale della Regione e che è possibile consultare dalla sezione "bandi e finanziamenti". L'iniziativa è rivolta alle piccole e medie imprese piemontesi che non hanno sedi all'estero e che, accedendo al contributo regionale, potranno per la prima volta promuoversi in un mercato straniero.

Le risorse stanziate per il bando, che rientra nell'ambito del Piano internazionalizzazione del Piemonte, ammontano a 1 milione di euro, grazie al quale viene costituito un fondo di garanzia rotativo, destinato a favorire l'accesso al credito per l'erogazione dei finanziamenti.

«E' una misura innovativa, sicuramente molto attesa da parte del nostro sistema imprenditoriale e studiata appositamente per le piccole e medie imprese. Bisogna potenziare la loro presenza nei mercati diversi dall'UE, perché solo in questo modo è possibile valorizzare le nostre eccellenze - sottolinea il Presidente della Regione Piemonte, Roberto Cota - Sappiamo quanto le aziende abbiano di questi tempi difficoltà ad accedere al credito, ma con la garanzia della Regione potranno ottenere il finanziamento necessario ad aprire per la prima volta una nuova sede all'estero. Contiamo di finanziarie una trentina di pmi in questa prima fase del bando. Trattandosi di fondo rotativo potranno essere molte di più una volta che le imprese rientreranno nei prestiti».

La misura è “a sportello” e sarà gestita dalla società in house Finpiemonte. Sono ammissibili unicamente le iniziative e gli investimenti di carattere non produttivo, rivolti alla penetrazione in Paesi che non sono membri dell’Unione Europea e in cui il soggetto richiedente non abbia già una presenza diretta attraverso proprie sedi o imprese ad essa collegate. L’agevolazione consiste nella concessione di una garanzia fideiussoria gratuita in favore dell'impresa, che assiste fino al 50% un finanziamento bancario di importo minimo pari a 200 mila euro, durata minima 24 mesi e massima 60 mesi, con preammortamento massimo di 6 mesi.

Le domande potranno essere presentate esclusivamente online, accreditandosi all'indirizzo web: http://www.sistemapiemonte.it/bandi/industria/jsp/controller/swhttpcontroller.jsp
Sarà possibile procedere all'accreditamento e all'invio delle richieste a partire dal 14 Gennaio 2014. Ulteriori dettagli possono essere reperiti sul sito di Finpiemonte (www.finpiemonte.it) nella sezione bandi.