Layout

Cpanel

Caso Domodossola: gli effetti delle decisioni del Tar

REGIONE PIEMONTE – Caso Domodossola: gli effetti delle decisioni del Tar.

Con riferimento al caso che ha suscitato clamore mediatico nei giorni scorsi, relativo alla gravidanza estrema prematura di due gemelli di una donna ossolana, dall’indagine interna avviata dalla Regione risulta che la paziente è stata trasportata all’Ospedale di Domodossola perdendo del tempo, perché in base al Protocollo operativo del 118 doveva essere portata presso l’ospedale più vicino dove fosse presente un ginecologo. Purtroppo è stata portata all’ospedale di Domodossola perché il punto nascite della struttura, chiuso con una delibera della giunta regionale del marzo 2013, era stato invece mantenuto aperto in virtù del provvedimento di sospensiva del tribunale amministrativo regionale del Piemonte datato 13 giugno. Questa sospensiva, purtroppo, ha dispiegato i suoi effetti per molti mesi, perché il tribunale Amministrativo ha fissato soltanto recentemente l’udienza di merito, che successivamente si è risolta dando ragione alla Regione. Peraltro occorre rilevare che tra l’udienza di merito fissata per il giorno 27 novembre scorso, il deposito e la notifica della sentenza, sono passati ulteriori 54 giorni. La instaurazione del procedimento, il pronunciamento del Tar di sospensiva, poi smentito nel merito, la durata del giudizio amministrativo, hanno provocato un maggior costo per il Servizio Sanitario Regionale pari a circa € 400.000 euro.

 
 
Sei qui: Home Stampa Comunicati stampa Caso Domodossola: gli effetti delle decisioni del Tar