Procedere al più presto all'approvazione del bilancio

  • Stampa

Oggi nella riunione dei Capigruppo di maggioranza alla presenza del Presidente Cota e del vicepresidente e assessore al Bilancio Gilberto Pichetto è emersa la volontà di procedere al più presto all'approvazione del bilancio strumento necessario e indifferibile alla vita dell'Ente. Si chiederà quindi il ritiro di tutti gli emendamenti per poter procedere all'approvazione entro il 31 gennaio. Si auspica che su questo punto vi sia senso di responsabilità anche da parte dell'opposizione, con la partecipazione al voto. Durante la riunione si è affermata l'assoluta necessità che la legislatura possa arrivare fino alla naturale scadenza nel 2015. Una interruzione per via giudiziaria, oltre a integrare una grave violazione dei diritti dei cittadini che quattro anni fa hanno espresso validamente il loro voto, avrebbe conseguenze gravi e devastanti per l'assetto economico ed istituzionale della nostra regione. Si pensi ad esempio, all'esigenza di affrontare l'emergenza lavoro e occupazione, alla necessaria definizione delle quote dei fondi strutturali europei spettanti alla Regione. A ciò si aggiungerebbe l'impossibilità di dotare il Piemonte di una legge elettorale che garantisca a governabilità e la rappresentanza dei territori.