Consiglio di Stato decida rapidamente per rimediare al Tar

  • Stampa

b_350_450_16777215_10___images_loghi_1264img1.jpg“Pronunciamento rapido Consiglio di Stato per rimediare a Tar e a stallo giuridico”

“Il Consiglio di Stato si deve pronunciare il più rapidamente possibile: noi stiamo lavorando a pieno ritmo, ma da un punto di vista giuridico c'è uno stallo. C'è bisogno che venga posto rimedio alla decisione del Tar di Torino, che è al di fuori delle regole e dei principi più elementari di democrazia e di buon senso. C'è una crisi economica che morde e ci sono scadenze importantissime nei prossimi mesi. La fine naturale della legislatura è la primavera del 2015: non manca molto, ma questi mesi di lavoro sono necessari. In quell'occasione ci sarà il confronto elettorale, senza gettare il Piemonte nel caos, soltanto perché si vuole distruggere l'avversario politico usando le note scorciatoie. L’udienza per la sospensiva è stata fissata per l’11 di febbraio”.

Lo dichiara il Presidente della Regione Piemonte Roberto COTA.