Layout

Cpanel

Sanità, assistenza e istruzione in Giunta oggi

b_350_450_16777215_10___images_365869_palazzo_regione_piemonte.jpgLE DECISIONI DELLA GIUNTA REGIONALE

Sanità, assistenza e istruzione sono i principali argomenti con carattere di urgenza e indifferibilità esaminati questa mattina dalla Giunta regionale. La riunione è stata coordinata dal presidente Roberto Cota.
Sanità. Come proposto dall’assessore Ugo Cavallera, sono stati confermati nei rispettivi incarichi i direttori generali delle Asl TO1, TO2, TO3, TO4, TO5, VC, BI, NO, VCO, CN1, AT, AL, delle aziende ospedaliero-universitarie San Luigi di Orbassano e Maggiore di Novara, delle aziende ospedaliere SS: Croce e Carle di Cuneo, SS. Antonio e Biagio di Alessandria, Ordine Mauriziano di Torino. La delibera attesta il raggiungimento degli obiettivi assegnati a ciascun direttore al momento della nomina e vuole favorire la continuità di gestione necessaria per la piena attuazione dei programmi operativi 2013-2015.
Si è inoltre stabilito di:
- attribuire all’azienda ospedaliero-universitaria Città della Salute e della Scienza di Torino il coordinamento sovrazonale dei sistemi informativi della Rete regionale ospedaliera di Allerogologia ed all’Asl CN1 il coordinamento sovrazonale dei sistemi informativi della Rete di assistenza neuropsichiatrica dell’età evolutiva e dell’adolescenza;
- individuare la struttura complessa di Anatomia e Istologia dell’ospedale di Borgomanero quale secondo centro regionale, insieme a quello dell’ospedale San Giovanni Antica sede di Torino, per le letture dei test sul papilloma virus nell’ambito del programma “Prevenzione Serena”;
- confermare il Regina Margherita-Sant’Anna di Torino e l’azienda ospedaliera di Alessandria quali centri di riferimento della Rete regionale di cure palliative e terapia del dolore rivolta al paziente pediatrico, ed individuare il Regina Margherita-Sant’Anna di Torino quale sede del primo hospice pediatrico piemontese secondo un progetto di fattibilità che sarà presentato dall’azienda ospedaliero-universitaria Città della Salute e della Scienza;
- indicare l’azienda ospedaliero-universitaria Città della Salute e della Scienza quale sede dei centri di riferimento per lo screening del cancro della mammella, della cervice uterina e del colon retto;
- definire i nuovi requisiti minimi autorizzativi per le case di cura private, adeguati all’innovazione tecnologica e all’evoluzione delle esigenze organizzative del sistema sanitario.
Assistenza. Come proposto dall’assessore Ugo Cavallera, sono state quantificate in circa 30 milioni di euro le risorse regionali aggiuntive necessarie per garantire nel 2014 la continuità dell’erogazione delle prestazioni domiciliari in lungoassistenza a favore delle persone non autosufficienti. A queste risorse vanno sommate quelle statali del Fondo per le non autosufficienze, quelle per i servizi domiciliari assegnate dalla Regione agli enti gestori delle funzioni socio-assistenziali e quelle provenienti dal Fondo sanitario regionale per il costo degli operatori socio-sanitari.
Istruzione. Il Piano integrativo dell’offerta formativa per le scuole superiori per l’anno scolastico 2014-2015, presentato dall’assessore Alberto Cirio, ha ottenuto il parere favorevole della Giunta dopo quello espresso la scorsa settimana dalla VI Commissione del Consiglio regionale. Tra i nuovi indirizzi autorizzati spicca il Liceo scientifico ad indirizzo sportivo presso gli istituti Sobrero di Casale Monferrato, F. Vercelli di Asti, Quintino Sella di Biella, “Peano-Pellico di Cuneo (distaccamento di Limone Piemonte), Antonelli di Novara, Des Ambrois di Oulx, Marconi-Galletti di Domodossola e Avogadro di Vercelli.
Sono inoltre stati approvati:
- le autorizzazioni per resistere avanti il Tar del Piemonte verso i ricorsi presentati dai Comuni di Torino e Cuneo nei confronti delle delibere sul trasporto pubblico locale per gli anni 2013-2015, e per proporre gli appelli avanti il Consiglio di Stato verso le sentenze del Tar del Piemonte che annullano gli atti di compensazione del prelievo supplementare non versato dai produttori di latte con gli aiuti comunitari ad essi spettanti;
- su proposta dell’assessore Gian Luca Vignale, la costituzione nell’organizzazione interna della Regione del settore Trasparenza e anticorruzione, che, come previsto dalla normativa nazionale, dovrà provvedere alla redazione di un piano di contrasto ai fenomeni corruttivi in grado di definire la valutazione del livello di esposizione delle varie strutture ed indicare gli interventi più idonei per prevenire tali rischi.

 
 
Sei qui: Home Stampa Comunicati stampa Sanità, assistenza e istruzione in Giunta oggi