6 milioni per l'agricoltura montana: teniamo vivi i nostri territori

  • Stampa

MONTAGNA, PRES. COTA: “OLTRE 6 MILIONI PER L’AGRICOLTURA MONTANA”
ASS. VIGNALE: “AIUTO SOPRATTUTTO ALLE COLTIVAZIONI TIPICHE DELLE ALTE VALLATE”

“Come Regione abbiamo creduto convintamene fin dall’inizio del nostro mandato sulla necessità di sostenere i territori montani e le nostre genti che abitano e vivono quotidianamente questi luoghi. E la misura approvata nell’ultima Giunta, da oltre 6 milioni di euro, conferma la nostra particolare attenzione al tema. Tener viva la montagna e la sua economia è interesse del resto di tutta la nostra regione”.
10___images_loghi_medium_6ostana.jpgCon queste parole il presidente della Regione Piemonte, Roberto Cota, commenta l’approvazione della delibera sulle indennità compensative a favore degli agricoltori operanti in zone montane previste per la campagna 2014, Presentata dall’assessore all’Economia montana, Gian Luca Vignale.
Viste le economie realizzate nelle campagne dal 2007 al 2010, quantificabili complessivamente in euro 6.290.000, la Giunta regionale ha ritenuto di destinare queste risorse al pagamento dell’indennità compensativa per l’anno 2014, alle quali potranno essere aggiunte eventuali economie derivanti dalla chiusura delle istruttorie delle campagne 2011-2013.
La Circolare AGEA n.UMU/2014.275 dell’11 febbraio 2014, con la quale sono fornite le istruzioni applicative generali per la presentazione ed il pagamento delle domande per superficie ai sensi del Reg. UE n.1305/2013 relative alla Campagna 2014, dispone che per le indennità a favore degli agricoltori delle zone montane il termine ultimo per la presentazione delle domande sia fissato, ai sensi dell’art. 8 del Reg. CE n.1122/2009, al 15 maggio 2014. Vista l’urgenza di dare corso alle procedure per l’assegnazione dei fondi, la Giunta ha perciò ritenuto di incaricare la direzione Opere pubbliche, Difesa del suolo, Economia montana e Foreste di predisporre l’apposito bando per la specificazione delle modalità di compilazione e presentazione delle domande, nonché per l’emanazione di eventuali altre disposizioni tecniche, procedurali ed organizzative, ivi compresa l’elencazione delle coltivazioni secondo l’ordine di priorità sopra descritto.
“I finanziamenti erogati - dichiara l’assessore regionale all’Economia montana, Gian Luca Vignale - sono fondamentali per garantire un sostegno al tessuto socio-economico del territorio montano, favorendo innanzitutto le coltivazioni tipiche delle alte vallate secondo un criterio altitudinale e di fertilità dei suoli. La concessione delle indennità compensativa avviene ancora secondo le modalità della programmazione europea 2007-2013, mentre a partire dal prossimo anno le aree montane potranno contare su nuovi criteri di assegnazione, finalizzati a sostenere ulteriormente le aree montane”.