Layout

Cpanel

Aggressione a Salvini conseguenza dell'impunità di chi delinque

Quello che è successo ieri a Matteo Salvini, purtroppo, è indicativo di un atteggiamento, quello di un sistema che non vuole risolvere il problema dei campi nomadi, così come non vuole risolvere il problema dell'immigrazione non regolamentata. L'attenzione, allora, è sempre rivolta a cercare di garantire l'impunità rispetto a quello che succede all'interno dei campi, piuttosto che l'incolumità di chi cerca di far sapere le cose come stanno. Si cerca in ogni modo di stendere una cortina di silenzio perchè se ne parli il meno possibile; le visite degli esponenti politici vengono viste come un fastidio, una provocazione. Siamo di fronte ad una corrente di pensiero, ad un  filone  culturale che poi porta a stipendiare con vitto ed alloggio incluso i clandestini ed a lasciare senza lavoro i nostri giovani. La gente, però, non è d'accordo con questa impostazione ed è provocatore chi continua imperterrito a portarla avanti, non certo Salvini a cui va tutta la solidarietà.
Buona domenica e buona settimana.
 
 
Sei qui: Home Rubriche Domenica di Roberto Cota Aggressione a Salvini conseguenza dell'impunità di chi delinque