Nuovo progetto per Torino abbandonata dalla sinistra

  • Stampa

L' altra sera a Torino si è svolto un convegno molto interessante sul futuro politico del centrodestra. E ‘stato organizzato dai giovani dei vari partiti e la Lega Nord vi ha partecipato. A Torino, una volta sfatato il mito di una città che si vuole rappresentare come ben governata e che invece ha problemi enormi, i margini di crescita e di successo di un progetto di centrodestra sono enormi. A mio avviso quello che bisogna fare è mettere in campo un progetto veramente alternativo che parta da posizioni politiche nette. L'alternatività rispetto al governo Renzi, una proposta economica basata su una tassazione ridotta e semplificata, la difesa dell'autonomia dei territori, una posizione di rigore sull'immigrazione, la difesa di alcuni valori, quali la famiglia, proprio nella città che ha il triste primato della registrazione di un bimbo con due mamme. Va stilata una diversa lista di priorità per la città, che metta al primo posto le periferie, completamente dimenticate. Si può e si deve partire da questa base, ma con chiarezza e senza sudditanze culturali. Con la consapevolezza di aver governato bene la Regione e di aver subito un'ingiustizia senza precedenti che oggi abbiamo la forza di smascherare, per ritornare più forti di prima.

Buona domenica e buona settimana.