Layout

Cpanel

Chiamparino, il nulla assoluto

L'arroganza per certa gente non ha proprio limiti. Nei giorni scorsi Chiamparino ha sproloquiato sui conti della Regione attaccando il sottoscritto.
Sono rimasto esterrefatto. Lo dico perchè l'attuale Presidente sa benissimo che nei nostri quattro anni di governo abbiamo letteralmente salvato il Piemonte ed in diverse occasioni, nei fatti, è stato costretto a riconoscerlo. Nel caso specifico Chiamparino faceva riferimento al fatto che la Corte Costituzionale ha esaminato, censurandola, una norma di legge approvata la scorsa legislatura. Prima di tutto, si tratta di una legge e non di un atto amministrativo. Poi, la stessa serviva per far entrare nel nostro bilancio risorse che faticosamente eravamo riusciti a recuperare da Roma per sanare situazioni create dalla precedente giunta di sinistra.

Questa impostazione era stata concordata con il Governo ed ė la stessa che ha seguito Chiamparino, nominato successivamente all'uopo commissario. Anche grazie a questa norma la Regione Piemonte non è andata in default.
Mi rendo conto che a volte vige il detto "la miglior difesa è l'attacco", però la gente non va presa in giro.

Chiamparino eviti di dare giudizi fuori luogo. Faccia l'uomo e si dimetta, dopo aver fatto il moralizzatore con le firme false e aver dimostrato in questo anno di Governo di essere il nulla più assoluto.
Buona domenica e buona settimana.

 
 
Sei qui: Home Rubriche Domenica di Roberto Cota Chiamparino, il nulla assoluto