Layout

Cpanel

il-punto.jpgOgni giorno, ad inizio ed a fine giornata, il Punto sul lavoro fatto per rendere sempre più diretta l'informazione al servizio dei cittadini.

 

 

 

 

‘Il risultato in Emilia ci dice che la Lega sotto la guida di Salvini diventerà sempre più forte, giorno dopo giorno. La percentuale di chi non è andato votare è alta ed è anche di lì che recuperemo molti voti’.

Continuo a vedere ricostruzioni fantasiose di riunioni della Lega Nord ed è facile immaginare quale intento distruttivo ci sia dietro.
Da almeno due anni aspetto il momento per poter alleggerire il mio lavoro, dopo tanti anni passati a fare il Segretario Nazionale della Lega Nord.
È normale che all'interno di un Movimento dopo un certo tempo passato in un ruolo, si vada a fare altro. Già in occasione dell'ultimo Congresso Nazionale avrei preferito non ripresentarmi, ma mi è stato chiesto dal Movimento.
Dopo le elezioni politiche ho posto di nuovo il tema. Il Segretario Maroni mi ha chiesto i soprassedere, stante il momento particolarmente convulso dal punto di vista politico. La notizia peraltro era stata riportata correttamente da alcuni quotidiani.

Ieri c'è stato il Consiglio Nazionale della Lega Nord Piemont ed ho detto che vorrei organizzare il congresso il più presto possibile, auspicabilmente entro l'estate per potermi dedicare al progetto della Macroregione del Nord. Domenica ho chiarito nuovamente che intendo rimanere Presidente della Regione e che mi dimetterò a stretto giro da parlamentare, in questi giorni, prima della scadenza dei termini previsti per l'opzione e prima dell'altro Presidente di Regione eletto in Parlamento, Nichi Vendola.

il-punto.jpg

In questi giorni sto preparando alcune proposte di legge che vorrei lasciare come mio contributo.
Ho anche chiarito che non percepisco doppia indennità e che quindi faccio risparmiare soldi ai piemontesi.
ADESSO BASTA!!!

"La questione è abbastanza semplice, ovviamente per chi la vuol capire. La crisi occupazionale è fortissima perché molte imprese chiudono. E le imprese chiudono perché c’è una pressione fiscale troppo alta che non le rende competitive.
Bisogna abbassare subito le tasse sulle imprese e sul lavoro. Questo è particolarmente necessario in Piemonte, perché siamo una regione manifatturiera.

La soluzione al problema è quella di trattenere più entrate tributarie sul territorio, invece di mandarle a Roma. Così potremmo, ad esempio, togliere l’Irap.
Vanno pensate anche iniziative mirate su ricerca, innovazione e insediamenti produttivi, sul modello di quanto già fatto dalla Regione Piemonte.

Il fatto è che abbiamo poche risorse e competenze: per questo serve un vero federalismo."

il-punto.jpg

È una cosa pazzesca, va bene che quando uno ricopre determinati ruoli deve subire ogni tipo di attacco, ma a tutto c'è un limite.
Mi sono candidato alle elezioni politiche. Ho spiegato perché l'ho fatto. Potevo farlo perché la legge non stabilisce alcuna ineleggibilità alle elezioni politiche per i presidenti di Regione.
In passate legislature l'hanno fatto ripetutamente, ad esempio, Formigoni e Galan. In questa legislatura l'ha fatto anche Nichi Vendola.
Ho qualche giorno di tempo prima di dimettermi da deputato perché lo stabilisce la legge. Lo farò a stretto giro perché ho già dichiarato che intendo restare Presidente della Regione.

Ho ritenuto doveroso partecipare alla prima seduta della Camera e mi piacerebbe, come ultimo atto, poter partecipare alla elezione del Presidente della Repubblica che avverrà tra pochi giorni. Lascerò quindi il posto ad un altro.
Questo è quanto e spero si smetta di scrivere baggianate tipo quella della doppia indennità o della pensione.
La doppia indennità è vietata e comunque ho scritto preventivamente di non pagarmi questi giorni di indennità da Presidente, facendo risparmiare soldi alla Regione. Inoltre, le regole pensionistiche sono cambiate rispetto al passato e non avrò certo la pensione per questi pochi giorni.

il-punto.jpg

"Con Maroni Presidente faremo la Macroregione del Nord. Nei prossimi giorni lavoreremo per il nostro grande progetto. Grazie alla sua vittoria abbiamo un Nord più forte che farà sentire la sua voce. Col 75% delle risorse che rimangono sul territorio potremo rilanciare concretamente il nostro sistema produttivo, contrastando la disoccupazione crescente soprattutto fra i giovani.
Inoltre si potranno realizzare importanti forme di collaborazione tra regioni per la gestione dei servizi."

il-punto.jpg

 
 
Sei qui: Home Rubriche il Punto