Layout

Cpanel

LE DECISIONI DELLA GIUNTA REGIONALE

 

Codice etico dei contributi turistico-culturali e qualificazione degli impianti sciistici sono i principali argomenti esaminati questo pomeriggio dalla Giunta regionale. La riunione è stata coordinata dal vicepresidente Gilberto Pichetto.

Codice etico dei contributi turistico-culturali. I beneficiari di contributi regionali relativamente a cultura, turismo, sport e politiche giovanili dovranno rispettare il nuovo Codice etico proposto dagli assessori Alberto Cirio e Michele Coppola, che sostituisce quello del 2009 ed è finalizzato ad assicurare il corretto utilizzo dei fondi pubblici, nonché osservare precise disposizioni per la presentazione, la rendicontazione, la liquidazione e il controllo delle risorse concesse. 

Promozione turistico-culturale. Per diffondere la conoscenza dell’offerta turistico-culturale del Piemonte, su proposta degli assessori Gilberto Pichetto ed Alberto Cirio è stato deciso di destinare 1,5 milioni di euro per l’attuazione nel biennio 2014-2015 di progetti promozionali strategici rivolti ai mercati europeo, asiatico ed americano, da declinare tramite la partecipazione a fiere e l’organizzazione di educational tour, workshop, eventi ed attività di comunicazione multimediale.

Impianti sciistici. Stanziati, su proposta degli assessori Gilberto Pichetto ed Alberto Cirio, 4,6 milioni di euro per contribuire alla realizzazione di interventi di riqualificazione e valorizzazione del patrimonio turistico e sportivo che verranno attuati tramite la stipulazione di accordi di programma con gli enti locali interessati. Si tratta della revisione generale ad Oropa della cestovia del Lago del Mucrone-Monte Camino ed a Stresa della funivia del Mottarone, della sostituzione ad Ala di Stura dell’attuale sciovia Karfen con una seggiovia biposto Pian Belfè-Punta Karfen, della riqualificazione del comprensorio sciistico di Viola S. Greè (Cuneo), della messa in sicurezza a Formazza della seggiovia Sagerboden, del completamento a Castelmagno della pista di sci da fondo, della miglioramento della socurezza e dell’offerta del sistema sciistico delle montagne vercellesi.

FEMMINICIDIO, COTA E QUAGLIA: SENSIBILIZZARE I GIOVANI A PREVENZIONE DEL FENOMENO

Prosegue la mostra a Palazzo Lascaris con le Scarpe rosse

“Puntiamo alla prevenzione: sensibilizziamo i giovani affinché certi fenomeni non accadano più”. 

Lo affermano il Presidente della Regione Piemonte, Roberto Cota, e l’assessore alle Pari opportunità, Giovanna Quaglia, in occasione della Giornata internazionale contro la violenza alle donne.

Leggi tutto: Sensibilizzare i giovani sul #femminicidio“La giornata contro la violenza alle donne contribuisce a mettere in luce un fenomeno molto diffuso- proseguono Cota e Quaglia - che nega ancora oggi alle donne pari opportunità e che rappresenta una grande sfida per le istituzioni: dobbiamo far emergere appieno una realtà spesso celata tra le mura di casa  e riuscire ad aiutare, in modo concreto, le vittime ad uscire dall’incubo della violenza, evitando le tragedie che, purtroppo quotidianamente, leggiamo sulle cronache dei giornali”.

Per celebrare la Giornata, lunedì 25 novembre, l’Assessorato alle Pari opportunità della Regione Piemonte, in collaborazione con il Consiglio Regionale ha promosso, a Palazzo Lascaris, l’installazione delle Scarpe rosse, liberamente ispirata al progetto d’arte pubblica dell’artista messicana Elina Chauvet che denuncia il fenomeno del femminicidio a Ciudad Juárez e alla Frontiera Nord del Messico e, contestualmente, ha presentato il progetto Move Up e le varie iniziative che l’assessorato da tempo ha messo in essere.

Move Up approfondisce in particolare tre temi di grande attualità tra i consapevole delle nuove tecnologie. Si rivolge alle scuole primarie, alle secondarie e alle agenzie formative e si realizza con l’utilizzo di specifici kit didattici per gli insegnanti, con  animazioni teatrali che coinvolgono in prima persona gli studenti e con incontri territoriali per i genitori che vedono il coinvolgimento dalla Polizia di Stato e dell’Arma dei Carabinieri  sull’educazione alla legalità, sui reati che conseguono il bullismo e la violenza, sui pericoli della navigazione in rete e sull’utilizzo consapevole delle nuove tecnologie.


Info:
www.regione.piemonte.it/moveup
http://www.regione.piemonte.it/pariopportunita/cms/index.php/contro-le-violenze/a-chi-rivolgersi

AL VIA L’ELETTRIFICAZIONE DELLA TRATTA FERROVIARIA ALBA-BRA

''Grazie all'elettrificazione di questa linea – ha osservato il Presidente della Regione Piemonte, Roberto Cota - Alba e Bra, che costituiscono una delle aree più produttive del Piemonte, entrano a far parte a tutti gli effetti dell'area torinese e anche del suo aeroporto. Sarà di fatto un servizio di metropolitana leggera, che valorizzerà ancora di più un territorio che continua ad avere straordinarie potenzialità''.

Previsto un investimento di oltre 8 milioni di euro

Sta per diventare realtà l’elettrificazione della ferrovia Alba-Bra. La Giunta regionale ha approvato nei giorni scorsi il finanziamento di un pacchetto di interventi che consentiranno il potenziamento del collegamento ferroviario fra questi due importanti centri del cuneese.

Le opere programmate riguardano principalmente l’elettrificazione della tratta Bra-Alba, in modo da prolungare la linea SFM4 del Sistema Ferroviario Metropolitano torinese, ma sono previsti anche alcuni rilevanti interventi sulla stazione di Bra.

L’Accordo di Programma per la realizzazione del progetto è stato firmato questa mattina, a Torino, presso il Palazzo della Regione, dal Presidente della Regione Piemonte, Roberto Cota , dal sindaco di Bra, Bruna Sibille e dal Direttore Territoriale Produzione di Rfi a Torino , Paolo Grassi.

Per l’elettrificazione della tratta ferroviaria Alba-Bra è previsto da parte della Regione un investimento complessivo di 8.870.000 euro. Si tratta di un intervento considerato strategico, che permetterà collegamenti diretti tra la “capitale delle Langhe” e Torino, riducendo i tempi di percorrenza e favorendo ulteriormente lo sviluppo turistico e produttivo dei territori interessati, che costituiscono un polo di eccellenza del Piemonte sotto il profilo enogastronomico, turistico ed industriale.

L’Accordo di Programma siglato tra Regione, Comune e RFI prevede, accanto al progetto dell’elettrificazione del collegamento ferroviario tra Bra e Alba, la copertura di una parte della linea ferroviaria Cantalupo – Cavallermaggiore, all’interno dell’abitato, per una lunghezza di circa 40 m ed un importo di circa un milione di euro, e l’adeguamento della progettazione preliminare (rispetto alla nuova configurazione della stazione di Bra nell’ambito dell’estensione del SFM fino ad Alba), con un costo di circa 259.000 euro. Altri interventi saranno interventi finalizzati all’eliminazione del passaggio a livello posto al km 76+189 della linea Cantalupo-Cavallermaggiore e all’abbassamento del piano del ferro in corrispondenza della stazione, tramite la realizzazione di 2 binari interrati passanti e la conservazione di 2 binari di superficie tronchi, per il servizio da e per Cavallermaggiore e Torino.

“ Non posso che esprimere grande soddisfazione per la firma di questo Accordo di Programma - ha affermato il sindaco di Bra, Bruna Sibille – con il quale si raggiungono contemporaneamente più obiettivi: l’interramento dei binari e il prolungamento del Servizio Ferroviario Metropolitano, che trova un importante potenziamento con l’elettrificazione della tratta Bra-Alba. E’ il frutto di un lavoro portato avanti da anni e sono molto grata alla Regione Piemonte al Presidente Cota per aver compreso l’importanza di questo intervento”.

“Il potenziamento del Servizio Ferroviario Metropolitano – ha aggiunto Paolo Grassi di RFI – è la strada giusta da percorrere per valorizzare il treno come mezzo di collegamento fra Torino e una parte importante del territorio piemontese”.

ACCESSO AL CREDITO PER LE PMI, 30 MILIONI DI EURO

A INTEGRAZIONE DEI FONDI RISCHI DEI CONFIDI PIEMONTESI

 

Il Presidente Cota : In un momento di grande difficoltà la Regione è vicina alle imprese”

 

Ghiglia: “Un’iniezione di fiducia per le nostre imprese. I Confidi si impegnano a rilasciare garanzie per un valore di cinque volte il contributo ricevuto e ad applicare commissioni ridotte”

 

La Giunta regionale presieduta dal Presidente Roberto Cota, su proposta dell’assessore al Commercio, Agostino Ghiglia, ha definito i contenuti di una nuova misura a sostegno dell’accesso al credito per le piccole e medie imprese, che  prevede un contributo ad integrazione dei fondi rischi dei Confidi piemontesi, che sarà finanziato nell’ambito del P.O.R. F.E.S.R. 2007/2013.

 

Il Fondo - istituito presso Finpiemonte SpA, che si occuperà della sua gestione - ha una dotazione di30 milioni di euro, che saranno ripartiti tra i Confidi con sede operativa in Piemonte in proporzione alla dimensione dei Confidi stessi e del loro volume di attività finanziaria, i quali per accedere alla misura dovranno presentare domanda secondo le modalità previste da apposito Bando regionale.

 

‘’In un momento di grande difficoltà congiunturale – osserva il Presidente della Regione Piemonte,Roberto Cota – la Regione continua a fare il possibile e l’impossibile per stare vicina al sistema delle nostre imprese, che merita di essere supportato ed aiutato ’’.

 

“L’obiettivo è facilitare l’accesso al credito per le nostre imprese, messe a dura prova dal perpetrarsi della crisi e per le quali servono iniezioni di fiducia che non siano solo parole, ma fatti - spiega l’assessore Ghiglia - Ancora una volta la Giunta regionale ha voluto far sentire la propria vicinanza al sistema delle Pmi piemontesi con una misura concreta, che impegna i Confidi a rilasciare garanzie per un importo pari ad almeno cinque volte il contributo ricevuto entro giungo 2015 e a praticare commissioni ridotte rispetto a quelle normalmente applicate”.

Leggi tutto: Ottimo emendamento Lega sui #CostiStandard"Dai senatori della Lega un ottimo emendamento che anticipa di un anno i costi standard. Tutto quello che va in direzione dell'applicazione dei costi standard è una vittoria e uno strumento per premiare il buon lavoro di chi governa".

Lo ha dichiarato il Presidente della Regione Piemonte, Roberto Cota, in riferimento all'azione dei senatori della Lega Nord che, in Commissione Bilancio al Senato, hanno presentato un emendamento alla Legge di Stabilità, approvato, perché l'attività di monitoraggio e di revisione dei costi standard di Regioni ed Enti Locali sia completata entro il 2015.

 
 
Sei qui: Home Stampa Comunicati stampa