Layout

Cpanel

Leggi tutto: Benvenuti al campionato dell'ipocrisiaQuesto Paese ha bisogno di una riforma importante, quella di valutare chi governa non in base alle amicizie, alle simpatie, all'immagine più o meno costruita, alle campagne di sostegno o attacco sapientemente orchestrate, ma ai risultati concreti.

Da Monti in poi c'è stato un vero tracollo dell'economia, per non parlare di Renzi... Nessuno corre ai ripari ed ancora c'è la corsa ad inseguire la notizia del giorno come se quel che succede nel mondo reale fosse poco importante. La competizione più in voga, a tutti i livelli, è il campionato dell'ipocrisia.

Oggi sono stato in visita a Gattinara con il nostro Sindaco Daniele Baglione, un grande amministratore!

Leggi tutto: A Gattinara esprimiamo grandi amministratori

Con riferimento al campo di Lungo Stura Lazio, faccio una previsione, non si risolverà il problema ed in più si spenderanno molti soldi.
Il campo è lì da anni e le cose non migliorano. Tutti i tentativi di sgombero sono falliti e ci sono sempre state nuove occupazioni.
Per risolvere il problema ci vorrebbe un intervento radicale e definitivo, ma non lo si vuole fare.

Il ministro Padoan ammette che la nostra economia peggiora e fa capire che non ci sarà alcuna riduzione della pressione fiscale, anzi!

Bisogna aspettare la crescit, dice, che, appunto, non c'è. Complimenti per i risultati... La gente comincia a fare mente locale su tutto quello che ha promesso Renzi ed il boomerang sta ritornando.

Anche quest'anno emerge il problema dei nostri insegnati che vengono puntualmente superati nelle graduatorie da chi arriva da fuori regione, di solito dalle regioni del Sud. Leggo che qualche sindacato comincia a preoccuparsi. Quando la Lega proponeva la regionalizzazione dei concorsi c'ė sempre stato, però, da parte loro, un pregiudizio verso le nostre idee, che erano e sono giuste. Ricordo anche quanta fatica ho dovuto fare, e quante critiche subire, da Presidente della Regione quando ho fatto passare il principio che nell'assunzione degli insegnanti con fondi regionali occorreva in qualche modo riservare una quota di posti ai piemontesi... Prima i Piemontesi!

É l'unico modo per assicurare continuità didattica, radicamento territoriale e non frustrare le aspettative dei nostri insegnanti che ogni anno si vedono beffati senza motivo.

Sottocategorie

 
 
Sei qui: Home Stampa Altre notizie