Layout

Cpanel

Leggi tutto: Possiamo e dobbiamo vincere le elezioni regionaliLA DOMENICA DEL GOVERNATORE N. 110

Abbiamo governato bene il Piemonte per quattro anni, salvandolo dal default e dandogli una prospettiva di rilancio. Possiamo e dobbiamo vincere le prossime elezioni regionali. Gilberto Pichetto è stato il mio Vice Presidente, una persona competente, che conosce bene tutta la macchina della Regione e che è stato protagonista insieme a me del risanamento del nostro bilancio e della messa in sicurezza dei nostri conti. Spero ci sia uno schieramento più ampio possibile a sostenerlo e sono convinto che i cittadini si guarderanno dai falsi miti.
Per fare un esempio, la sanità rappresenta circa l'82% del bilancio della Regione, noi abbiamo portato avanti una riforma importante, osteggiata in maniera becera dalle opposizioni e da alcuni mezzi di informazione. L'obiettivo era quello di abbatterci ad ogni costo.

Oggi Chiamparino, nei suoi primi passaggi della campagna elettorale, descrive superficialmente come punti del suo programma le cose che abbiamo fatto e stiamo facendo noi!! Tra le cose dolorose che ho dovuto subire in questi anni di continuo tiro al bersaglio c'è anche la paradossale vicenda dei rimborsi. Sono un uomo lontano dagli interessi economici e la mia azione di governo non è mai stata chiacchierata. Non ho mai fatto favori interessati ed a mia volta non ne ho mai chiesti. Sono stato mediaticamente massacrato per una questione veramente assurda. Ho fatto risparmi di ogni tipo, mi sono tagliato l'indennità, ho rinunciato volontariamente a molte cose.
Qualcuno può pensarmi autore di un peculato? Ho chiesto di essere giudicato rapidamente dal Tribunale di Torino con un giudizio immediato, una scelta forse inusuale, ma per me obbligata in quanto continuo a ritenermi una persona onesta e ad aver fiducia nella giustizia.

Buona domenica e buona settimana.

Leggi tutto: Lega in battaglia, ottimo segnaleLA DOMENICA DEL GOVERNATORE N. 109

Spero che la coalizione che ha governato il Piemonte per questi quattro anni possa trovare una soluzione e continuare con l'azione di buon governo. Purtroppo, fino ad oggi, non è stato fatto alcun passo avanti. Il tempo si assottiglia e non possiamo aspettare di farci travolgere da un impazzimento del sistema. Farò di tutto, faremo di tutto nelle prossime ore per trovare questa soluzione e mi appello al buon senso di tutti.

La Lega, però, è pronta e non resterà al palo. Abbiamo persone in gamba e possiamo tranquillamente correre da soli. In questi due giorni abbiamo dimostrato una straordinaria capacità di stare in mezzo alla gente iniziando, proprio dal Piemonte, la raccolta firme sui nostri cinque referendum. Si tratta delle proposte di abrogazione della riforma Fornero sulle pensioni, della legge Merlin sulla prostituzione, della legge Mancino sui reati d’opinione, delle norme che consentono anche a chi non è cittadino di accedere indiscriminatamente ai concorsi pubblici e la cancellazione delle prefetture.
I temi sono assolutamente trasversali, pensiamo alle assurdità della legge Fornero ed ai problemi creati a tanti lavoratori. Il governo Monti, il governo dei tecnici ha fatto più errori di qualsiasi governo politico! Una delle pazzie di questi tempi, caratterizzati dai falsi miti e dai continui lavaggi del cervello ai quali la gente speriamo sappia reagire nel modo giusto.

Ieri ed oggi in Piemonte si è vista una Lega pimpante ed in battaglia. Un buon segnale.

Buona domenica e buona settimana.

LA DOMENICA DEL GOVERNATORE N. 107

Leggi tutto: Se ci avessero ascoltati, non saremmo a questo puntoLa Politica con la P maiuscola dovrebbe essere fatta di idee e di programmi. Invece, come sempre accade da noi, si parla d'altro.
E a furia di parlar d'altro, siamo arrivati al punto in cui siamo, con un Paese che va a rotoli. Non parlare della realtà significa, per certi poteri, certi politici e certi giornali, poter continuare a fare i propri interessi e non affrontare mai il tema del cambiamento vero. Fanno ricorso agli attacchi strumentali ad personam, al lavaggio del cervello mediatico, alla creazione dei falsi miti. Mettono nel cassetto i problemi veri e soprattutto le azioni che si dovrebbero fare.

La Lega Nord, come sempre, porta avanti la battaglia delle idee e dei programmi. Ieri a Torino abbiamo parlato di euro, cioè di No Euro, senza paure e senza infingimenti. Da quando c'è l'euro, le cose per la nostra economia vanno sempre peggio. Se paragoniamo i nostri numeri a quelli della Germania, scopriamo subito che negli ultimi anni ci hanno mangiati vivi. Rispetto a loro, abbiamo perso posti di lavoro e quote di mercato per le nostre aziende. In compenso, abbiamo aumentato il nostro debito pubblico.
Allora, quando diciamo chiaramente che l'euro ed il suo rapporto di cambio ha fatto morire il nostro sistema produttivo, basato sulle piccole e medie imprese, diciamo la verità. L' Euro e la politica dell'Unione Europea sono serviti per fare gli interessi degli altri, in particolare dei tedeschi.

Cosa si aspetta a parlare di queste cose? E' giusto anche che la gente sappia che la Lega ha sempre avuto una posizione giusta su questo tema. Se ci avessero ascoltati, non saremmo a questo punto.
Buona domenica e buona settimana.

Leggi tutto: Preoccupato da chi punta solo sull'immagineLA DOMENICA DEL GOVERNATORE N. 108

Questa settimana come Presidenti delle Regioni abbiamo incontrato Renzi. Al di là della dinamicità del nuovo premier, c'è un approccio che mi preoccupa. Quello di voler puntare tutto sull'immagine, come se governare significasse stare dentro ad un teatrino mediatico dove l'importante è rappresentare se stesso in un certo modo.
Il punto è sempre quello, fare riforme vere che nei fatti siano utili. Sono preoccupato perchè il tema vero, soprattutto per noi Piemontesi, è quello di un sistema produttivo che è allo stremo e delle aziende che chiudono o vanno via perchè non si riesce più a lavorare da noi. Su questo punto nessuna soluzione è arrivata dal governo centrale, anzi si parla d'altro, molto spesso a vanvera.

Questa settimana c'è stato anche l'episodio dei clandestini fatti arrivare in Piemonte da Roma senza avvisare nessuno. I clandestini sono stati smistati nelle varie province creando gravi problemi sul territorio. A Domodossola, per esempio, alcuni sono subito scappati dal centro dove erano stati portati, rifiutandosi di farsi identificare. Perchè bisogna portare a Domodossola chi è sbarcato a Lampedusa? Questo è un esempio ulteriore di come i territori vengano considerati terreno di conquista elettorale con le storielline ed i falsi miti.

Buona domenica e buona settimana.

Leggi tutto: La sinistra non vincerà le elezioni in PiemonteLA DOMENICA DEL GOVERNATORE N. 106

La sinistra non vincerà le elezioni in Piemonte.
Questo per una serie di ragioni. Innanzitutto, perchè abbiamo governato bene. Ad esempio, salvando la Regione dal default, facendo riforme importanti e mettendo in campo politiche industriali innovative a fronte del disinteresse più totale da parte dello Stato centrale. Potrei continuare ancora a lungo avendo a disposizione un elenco sterminato di buone cose fatte.
Inoltre la sinistra ha impostato in Piemonte una politica distruttiva, basata su attacchi strumentali e personali, sull'impiego della doppia morale e sull'uso dello strumento giudiziario come arma di lotta politica. Questo modo di fare non conquisterà il cuore dei Piemontesi.
Aggiungo che, il costruire artatamente l'immagine di certi candidati con l'appoggio di un certo giro e di certi mezzi di informazione, si dovrà poi misurare con una accresciuta maturità della gente, capace di informarsi direttamente.

Certe schifezze fatte saranno un boomerang. Con riferimento a quello che è capitato con i ricorsi elettorali, anche un bambino capisce che annullare delle elezioni dopo quattro anni quando non è mai stato in discussione il risultato elettorale è una cosa non degna di un Paese civile. Nessuno riuscirà a mettere la sordina su questo, è impossibile, nemmeno cercando di inventarsi sfumature o posizioni diverse all'interno della maggioranza, che non ci sono e non ci saranno.
Buona domenica e buona settimana.

 
 
Sei qui: Home Rubriche Domenica del Governatore