Layout

Cpanel

Ieri sono stato a Roma alla manifestazione RENZI A CASA. Eravamo in tanti, tantissimi. A piazza
del Popolo è stato messo un tassello per costruire una proposta alternativa rispetto a Renzi.
Oggi in campo c'è solo la Lega e questo lo si vede, sia dal punto di vista della capacità di mobilitazione, sia dal punto di vista della posizione politica. Si parla spesso della necessità di conquistare l'elettorato moderato per evidenziare nostri presunti limiti anche se, per la verità, questo è un dibattito che appassiona molto i giornalisti e molto meno la gente. Ritengo che per raggiungere anche questo risultato, non sia necessario avere posizioni ambigue, un giorno con Renzi e l'altro no, neppure accondiscendenti a scelte di politica economica e fiscale assolutamente inadeguate, oppure ad un'assurda politica in tema di immigrazione. Anche gli elettori più prudenti sono arrabbiati. Si tratta, per quanto ci riguarda, di costruire una proposta chiara ed articolata. Una Lega unita può essere fortissima.
Buona domenica e buona settimana.

Il 28 marzo saremo tutti in piazza a Torino per chiedere che Chiamparino vada a casa.
Non è questione di rendere pan per focaccia, ma di riparare ad un'ingiustizia che ha minato profondamente le regole della Democrazia e di dare una risposta di governo vera ai problemi del Piemonte. In questi mesi è emerso tutto il campionario della cultura ipocrita della sinistra. Dobbiamo smascherare i falsi miti costruiti a tavolino! Ancora, fermiamo questa politica fatta di niente. Da mesi il Piemonte è paralizzato da un governo senza idee e neppure l'informazione orientata può nascondere un grave peggioramento della situazione.
Buona domenica e buona settimana.

A mio parere Renzi con l'elezione di Mattarella ha gettato definitivamente la maschera. Non è un innovatore, ma uno che ha fatto credere di essere un innovatore per andare al potere. Il riscontro lo troviamo nell'azione di governo, assolutamente priva di risultati, a cominciare dal fronte dell'economia. Eppure Renzi riesce a distrarre e a far parlar d'altro, dalla legge elettorale, alle manovre per il Quirinale, alla serie infinita di stratagemmi per conquistare la scena mediatica. Il renzismo si è mosso così. La Lega è l'unica alternativa anche per portare avanti certe idee che questo indefinito magma politico non considera minimamente.
Buona domenica e buona settimana.

Se uno si fa eleggere in Parlamento con un partito e poi cambia, tradisce il mandato ricevuto dagli elettori. I Parlamentari eletti con Scelta Civica, ad esempio, in campagna elettorale teorizzavano di voler costruire un progetto alternativo alla sinistra. Oggi con che faccia vanno nel PD? Lo stesso si potrebbe dire per chi si è presentato nelle liste del Movimento Cinque Stelle e va in soccorso proprio a Renzi, l'uomo degli odiati poteri forti. Anche su questo fronte il rinnovamento renziano è assolutamente una bufala. Inoltre, trova puntualmente applicazione la regola della doppia morale che consente di fare tutto se si è di sinistra e si fa parte di un certo giro. Soltanto in un recente passato, infatti, i cambi di casacca sono stati considerati addirittura un reato.
Buona domenica e buona settimana.

Discutere di scelte che sostengano veramente il sistema produttivo, di tassazione ridotta e semplificata, di immigrazione che non può essere libera, di difesa dell'identità, di un welfare che tenga conto dei bisogni della nostra gente. Questo sta facendo la Lega, con posizioni chiare. Gli altri si parlano addosso, in un gigantesco teatrino. Avanti tutta! Buona domenica e buona settimana.
 
 
Sei qui: Home Rubriche Domenica di Roberto Cota